Luoghi da scoprire nei dintorni di Podere Sant'Angelo

Roccalbegna (10 min.)

Roccalbegna è il paese più vicino a Podere Sant'Angelo, originariamente un avamposto meridionale della Repubblica di Siena; da notare le linee parallele di vicoli all'interno delle mura del paese. Ci sono un paio di alimentari ben forniti, una rinomata macelleria, un ufficio postale e una banca (con bancomat). C'è anche una pizzeria/trattoria "La Grotta" e il ristorante dell'albergo La Pietra. Il lunedì mattina c'è un piccolo mercato, dove è possibile acquistare frutta e verdura di qualità.

È possibile salire in cima alla Rocca che domina la città. Merita una visita anche il Cassero, dall'altra parte della strada principale, da cui si gode di una splendida vista sulla valle dell'Albegna e sulle Rochette di Fazio.

i tetti in terracotta di roccalbegna con lo sperone roccioso della rocca sullo sfondo
chiesa di sant'agostino santa fiora con vista su monte labro

Santa Fiora (20 min.)

Santa Fiora è citata da Dante nella Divina Commedia, questa caratteristica cittadina (ufficialmente "uno dei borghi più belli d'Italia") alle pendici del Monte Amiata merita una visita. La Pieve delle Sante Flora e Lucilla ospita una rinomata collezione di opere in terracotta invetriata realizzate dal grande ceramista rinascimentale della Robbia. Sotto la città merita una visita il parco del Peschiera con il suo lago ricco di carpe.

Monte Amiata (20 min.)

Con i suoi 1.738 metri, questo è il punto più alto della Toscana meridionale. Il Monte Amiata è visibile da Siena verso sud ed è ricoperto da estese foreste di faggi, mentre sui pendii più bassi predominano i castagni. La montagna è attraversata da strade e ci sono numerosi sentieri incantevoli attraverso i boschi (chiamati "la foresta magica" da alcuni ospiti statunitensi). È un luogo popolare tra gli abitanti del posto per sfuggire al caldo estivo e godersi un barbecue con gli amici.

le pendici del monte amiata ricoperte da boschi di faggio
arcidosso centro storico casa vacanze maremma toscana

Arcidosso (30 minuti)

È la cittadina più vicina a Podere Sant'Angelo e ha una buona selezione di negozi, tra cui un paio di supermercati (Conad e Co-Op). La piazza principale è un bel posto per un caffè, da qui si può esplorare il vecchio centro medievale con il suo castello e le sue chiese. Visitate Il Mondo Magico per una bella collezione di ceramiche dipinte a mano con un tocco toscano (tutto a prezzi ragionevoli). Qui c'è anche un mercato piuttosto ampio ogni martedì mattina.

Saturnia (30 min.)

Fin dall'epoca etrusca Saturnia è famosa per le sue sorgenti calde sulfuree e ancora oggi la gente gode degli effetti benefici di un tuffo nell'acqua calda. La cascata ("cascatelle") presso l'ex mulino ad acqua è il luogo dove la maggior parte delle persone si reca oggi. L'accesso è gratuito e le vasche possono essere visitate 24 ore al giorno. Un buon momento è il tardo pomeriggio, quando è meno affollato e la luce è bellissima. Per visitarla, lasciate l'auto nel parcheggio a circa 300 metri dalla strada che scende alla cascata. Il vicino hotel Terme di Saturnia offre l'accesso ai non residenti per una mattinata o un pomeriggio e dispone di ampie piscine e cascate. 

La piazza principale del paese, in cima alla collina, ospita alcuni bar per un aperitivo.

persone sdraiate nelle piscine di acqua calda sulfurea presso la cascata vicino a saturnia
la splendida posizione dell'abbazia di sant'antimo con il monte amiata sullo sfondo

L'Abbazia di Sant'Antimo (40 min.)

È uno degli edifici più belli della Toscana meridionale. L'abbazia si trova a 15 minuti dalla famosa città del vino Montalcino ed è in una posizione splendida con vista sul Monte Amiata, appena fuori dalla via Francigena, la strada di pellegrinaggio per Roma. Risalente al IX secolo, l'abbazia Cistercense è riccamente decorata con motivi animali. Dall'abbazia parte un percorso circolare di tre ore con viste mozzafiato sul Monte Amiata; chiedete al vostro ospite per i dettagli.

Pitigliano (40 min.)

Arroccato sul suo sperone roccioso, Pitigliano è al centro di un'area famosa per i suoi resti etruschi. Gli Etruschi hanno preceduto i Romani e molte caratteristiche della loro cultura sono state adottate dall'Impero romano e successivamente dalla chiesa cattolica (soprattutto gli angeli alati). Nel medioevo qui c'era un quartiere ebraico e la sinagoga merita una visita. Anche il piccolo villaggio di Sovana, sulla strada per Pitigliano, merita una visita.

Un avvertimento

NON usate google maps o qualsiasi altro sistema di navigazione per arrivare a Pitigliano da Podere Sant'Angelo, vi manderanno invariabilmente nella direzione sbagliata. Invece, dal Podere Sant'Angelo dirigetevi verso Semproniano, poi San Martino sul Fiora e tornate indietro per la stessa strada.

pitigliano arroccato sul suo sperone roccioso con una bella giornata di sole
la val d'orcia all'alba con casa colonica in collina alla fine di una strada fiancheggiata da cipressi

Val d'Orcia (40 min.)

Quest'area è diventata patrimonio dell'UNESCO grazie alla sua fama fin dal Rinascimento, quando faceva da sfondo a quasi tutti i famosi dipinti e affreschi rinascimentali di Firenze e Siena. L'area abbonda dell'immagine archetipica toscana della casa colonica in cima alla collina, raggiunta da un lungo viale tortuoso fiancheggiato da alti cipressi. Visitate Castiglione d'Orcia e San Quirico d'Orcia e passeggiate lungo i caratteristici vicoli di questi splendidi borghi. Anche Pienza, famosa per i suoi formaggi pecorini e i suoi palazzi rinascimentali, merita una visita.

Il Giardino di Daniel Spoerri (40 min.)

All'inizio degli anni novanta l'artista svizzero Daniel Spoerri ha iniziato a creare un giardino di sculture vicino a Seggiano. Ad oggi si contano 113 installazioni di 55 artisti su un'area di circa 16 ettari. Le opere variano enormemente dal divertente al mistico, da non perdere la ricostruzione in acciaio arrugginito della semplice camera d'albergo di Parigi dove Spoerri soggiornò quando era studente. Il giardino è aperto da Pasqua a ottobre e si trova poco prima di Seggiano, sulla strada proveniente da Castel del Piano.

scultura nel giardino di Daniel Spoerri a seggiano di due uomini su una scala a dondolo
gerani in vaso e siepi di bosso nel giardino di la foce, all'estremità meridionale della val d'orcia

Giardino e tenuta de La Foce (60 min.)

Uno dei giardini più famosi d'Italia si trova all'estremità meridionale della Val d'Orcia. Il giardino è un insolito mix di formale italiano e informale inglese, dovuto in gran parte alla sua proprietaria originaria Iris Origo. Iris Origo è nota nella zona per le sue attività durante la seconda guerra mondiale, quando aiutò i prigionieri di guerra alleati in fuga e i bambini orfani del nord Italia. Con grande rischio, Iris tenne un diario durante questo periodo, che fu poi pubblicato con il titolo "Guerra in Val d'Orcia" ed è ancora in stampa. 

Nelle vicinanze, nell'ex centro sociale per i braccianti della tenuta, il Dopolavoro è un ottimo posto per pranzare se vi trovate in zona o se state visitando il giardino.

Parco Maremma (60 min)

Questa grande riserva naturale lungo la costa a sud di Grosseto comprende una delle spiagge più belle e incontaminate d'Italia. Ci sono due modi per accedere alla spiaggia: c'è un piccolo parcheggio proprio sulla spiaggia, che si riempie presto durante l'estate, ma la gente inizia a partire verso le 17.00; c'è un servizio di bus navetta che parte dalla vicina Alberese, l'ultimo bus di ritorno parte all'imbrunire; si può anche noleggiare una bicicletta ad Alberese e pedalare fino alla spiaggia. 

Consiglio top

Una giornata memorabile al mare si può trascorrere noleggiando una bicicletta e attraversando il parco fino alla spiaggia, che si raggiunge a un paio di chilometri a sud del parcheggio ed è praticamente tutta per sé. Per i dettagli rivolgersi al vostro ospite.

bella spiaggia di sabbia incontaminata nel parco della maremma in una bella giornata di sole
il porto e il centro storico di castiglione della pescaia in una giornata estiva senza nuvole

Castiglione della Pescaia (75 min.)

Questa piccola e graziosa località balneare italiana ha un interessante centro storico e alcuni buoni negozi di abbigliamento, oltre ad alcuni ottimi posti dove mangiare pesce. Il mio preferito è La Terazza, il cibo è buono e c'è una vista stupenda verso sud fino al Parco della Maremma. Castiglione ha i soliti "bagni" italiani con le loro file di ombrelloni, e ci sono anche alcune aree pubbliche per fare il bagno.

Il Giardino dei Tarocchi, Capalbio (80 min.)

Si tratta di una collezione davvero stupefacente di sculture, alte circa 15 metri, dell'artista franco-americana Niki de Saint Phalle. Le grandi sculture rappresentano 22 carte dei tarocchi e sono realizzate in acciaio e cemento ricoperte di specchi, vetro e ceramica. Le opere sono ispirate al Parc Guell di Gaudì a Barcellona. Ci sono voluti 17 anni per completare il giardino ed è il culmine del sogno di una vita di Niki. Assicuratevi di prenotare i biglietti online prima della visita, il parco è molto frequentato!

Il vicino borgo collinare di Capalbio merita una visita e, sulla via del ritorno, potreste fare un salto a Orbetello, vicino alla penisola dell'Argentario.